L’autunno è una stagione tradizionalmente associata a giornate più corte, ritmi lenti e nuovi propositi per impostare un corretto stile di vita. A tavola l’inizio dell’autunno segna anche il ritorno a piatti più elaborati rispetto alla calda e frettolosa estate e la cucina torna ad essere un luogo di compagnia e piacere con elaborazione di nuove o vecchie ricette.

Per mantenere in pieno il benessere raggiunto in estate o per raggiungere un nuovo equilibrio è’ importante focalizzare i punti più importanti su cui concentrarci in autunno:

  • Scelta di frutta e di verdura di stagione. Arrivano finalmente sulle nostre tavole cavoli, zucche, porri e funghi. Non esageriamo con l’associazione con i formaggi, appetitosa ma facilmente deviante sull’ipercalorico. Stessa attenzione dobbiamo portare a fichi, uva e cachi, tutti molto zuccherini, perfetti alla mattina in un buon frullato. Via libera a mele, aranci, mandarini e melograno, da usare anche in associazione con insalate
  • Attenzione ai capelli: l’autunno è una stagione critica per i capelli. In questa ottica manteniamo un corretto apporto idrico, non scendiamo sotto le 5 porzioni di frutta e verdura e non dimentichiamoci il fabbisogno di proteine ( di solito l’apporto proteico corrisponde a 0,8/1 grammo per chilo di peso corporeo). Arricchiamo la nostra dieta con omega 3 presenti nel pesce azzurro (aringhe, sardine) ma anche salmone (possibilmente non di allevamento) e nelle noci. Per un discorso più completo sulla salute dei capelli vi rimando all’articolo “10 alimenti che migliorano lo stato di salute dei capelli”
  • Non esiste benessere senza che una corretta alimentazione sia associata all’attività fisica. L’autunno è il momento migliore per iscriversi in palestra, nuotare o cominciare il corso di ballo che abbiamo sempre desiderato; quasi tutti i corsi, infatti, cominciano  in questo periodo dell’anno. Teniamo conto di fattori concreti come gli orari flessibili e l’accessibilità della palestra o del posto da raggiungere: la comodità aiuta la motivazione e dunque il raggiungimento dell’obiettivo.
  • Facciamo una adeguata prevenzione delle malattie infettive, influenze e raffreddori. Alcune piante possono essere estremamente utili: l’Astragalo (adattogeno e immunostimolante), l’Echinacea (antiinfiammatorio e immunomodulante, l’uncaria (antinfiammatorio e citoprotettivo) e la Rosa Canina (antiinfiammatoria e immunostimolante). Ottimi infusi e tisane da assaporare il pomeriggio o la sera dpocena

Insomma tutto è pronto per cominciare al meglio l’autunno sfruttando i ritmi naturali delle stagioni!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi