Ce l’ho fatta! Ho superato la prima tappa fondamentale sulla strada della prossima maratona (ancora da decidere): il primo 30km. Temevo veramente di non avere più la testa per reggere più di tre ore di allenamento (beh, la velocità non è mai stata il mio forte, si sa) invece nonostante il vento, la stanchezza ormai cronica di questi giorni e la solitudine sono riuscita a portare a casa il mio risultato. A questo punto, entro febbraio dovrò scegliere data e destinazione, in modo da fare una programmazione degli allenamenti un po’ più precisa ma l’importante adesso è sapere che SI PUO’ FARE!

Per quanto riguarda la mia alimentazione,  mi sono concessa a colazione banana e biscotti integrali, con un pregara Enervit prima della partenza (secondo me la migliore soluzione per non caricare troppo lo stomaco a colazione ma avere lo stesso una buona energia), un gel Enervit ai mirtilli rossi al 12° km, e la buonissima barretta mandorla/banana di Aptonia (Decathlon) al 22°km, una delle cose più buone che io abbia mai mangiato! Per la prossima volta abbandono Enervit e provo alcuni nuovi prodotti , seguendo però lo schema di oggi, cioè  l’alternanza liquido/solido che mi è sembrata perfetta

Alla fine ho reintegrato con 400mL di acqua con i sali minerali della Enervit (che sinceramente non mi piacciono ma da buona ligure devo portare alla fine) ed una pera e 2 noci. Pranzo entro le 2 ore dalla fine dell’esercizio a base di riso integrale, legumi, 60 g di sgombro naturale con insalata belga e bietole, tutto condito da ottimo olio extravergine di oliva.

Se anche voi volete darvi un nuovo obiettivo personale potete curiosare nel calendario delle prossime gare 2017
Dalle 5km ai  42km, a voi la scelta!

 

Pin It on Pinterest