Ricordando che la quantità consigliata di frutta e verdura per una corretta alimentazione è quella di 5 porzioni al giorno, oggi parliamo di tre nuovi colori: viola(o blu), verde e bianco.

 

Viola o blu: chi sono?
melanzane, radicchio, fichi, tutti i frutti di bosco (lamponi, mirtilli, more, ribes), prugne, uva nera

Cosa contengono?
antocianine, carotenoidi, vitamina C, potassio e magnesio

Gli alimenti blu-viola proteggono la vista (soprattutto il mirtillo) e contribuiscono ad una corretta funzione urinaria (specie i frutti di bosco). Le antocianine svolgono un’importante azione antiossidante e proteggeno i capillari, inoltre prevengono l’aterosclerosi provocata da alti livelli di colesterolo ed inibiscono l’aggregazione piastrinica. In generale tutta la frutta e verdura blu-viola,è  ricca di fibre e carotenoidi, attivi contro le patologie neuro-degenerative e l’invecchiamento cutaneo. 

 

Verde: chi sono?
asparagi, agretti, basilico, bieta, broccoli, cavoli, carciofi, cetrioli, cicoria, lattuga, rucola, prezzemolo, spinaci, zucchine, uva bianca, kiwi

Cosa contengono?
clorofilla, carotenoidi, magnesio, vitamina C, acido folico e luteina

La clorofilla, responsabile del colore verde di frutta e verdura, ha una potente azione antiossidante. Spesso gli alimenti di colore verde sono  ricchi di magnesio, un minerale molto importante che stimola l’assorbimento del calcio,  combatte la stanchezza psicofisica e regola  la trasmissione dell’impulso nervoso. Gli ortaggi a foglia verde sono una grande fonte di acido folico e di folati, mentre broccoli, prezzemolo, spinaci e kiwi sono ricchi di vitamina C

 

Bianco: chi sono?
aglio, cavolfiore, cipolla, finocchio, funghi, mele, banane, pere, porri, sedano

Cosa contengono?
polifenoli, flavonoidi, composti solforati nella cipolla e nell’aglio, potassio, vitamina C, selenio nei funghi)

La quercetina e gli isotiocianati contenuti nella frutta e verdura di colore bianco sono un potente antiossidante che difende dall’invecchiamento e protegge  dallo sviluppo di patologie tumorali. Aglio, cipolle e porri contengono anche l’allilsolfuro, che rende il sangue più fluido e meno incline alla formazione di trombi. 

 

 

Pin It on Pinterest