La pressione sanguigna altro non è che la forza con cui il nostro sangue preme sulle pareti delle arterie. Questa pressione varia a seconda dei momenti della giornata, ma quando rimane elevata nel tempo si parla di pressione alta, o con terminologia medica, di ipertensione. Si tratta avviamente di una condizione negativa che porta stress al cuore e contribuisce all’arteriosclerosi ed altre patologie, anche a carico dei reni. Un livello di pressione di 140/90mmHg o sopra è considerato alto, anche se ovviamente i parametri variano in base all’età ed al sesso.

Nel nostro paese, come in altri, si cerca di mantenere sotto controllo la pressione grazie all’utilizzo di farmaci, che spaziano dai diuretici ai betabloccanti o inibitori del sistema angiotensina. Niente da dire su tutto questo, ma probabilmente pochi sanno che con un adeguato stile di vita si possono avere grandi risultati sulla cura dell’ipertensione.

I metodi più scientificamente provati per mantenere la pressione sotto controllo sono i seguenti:

  • Il mantenimento del peso corporeo (calcolo BMI): essere normopeso rappresenta la migliore prevenzione verso numerose malattie cardiovascolari
  • Adeguata attività fisica: fare almeno 40-50 minuti di cammianta tre volte a settimana oppure imporsi 30 minuti di attività leggera al giorno (fare lavori di casa, giardinaggio etc)
  • Eliminazione stili di vita scorretti: eliminazione di alcol e tabacco sono doverosi in chi soffre di pressione alta
  • Limitazione del sodio: evitare non solo di aggiungere sale agli alimenti che preparate ma di consumare il meno possibile prodotti già pronti o in scatola che spesso hanno un alto contenuto in sale

La dieta più conosciuta nell’ambito dell’ipertensione è la dieta DASH, acronimo di Dietary Approaches to Stop Hypertension ossia “approcci dietetici per contrastare l’ipertensione”. Per poterla sviluppare, pare che gli americani hanno studiato fondo la dieta mediterranea ritenuta una delle più salutari nel mondo. A noi Italiani quindi può sembrare un po’ banale, ma è meglio ripassare qua alcuni consigli fondamentali.

  • Limitare gradualmente la carne rossa sostituendola con la carne bianca (pollo, tacchino, coniglio)
  • aumentare il consumo di pesce
  • Introdurre cibi integrali in sostituzione di quelli raffinati;
  • Integrare o aumentare il consumo di frutta e verdura;
  • Eliminare gradualmente il consumo del sale e quindi anche dei cibi preconfezionati;
  • Evitare i grassi, soprattutto idrogenati presenti nei prodotti industriali
  • Integrare il consumo di legumi e frutta secca;
  • Eliminare dolci, farine bianche e zuccheri

Anche se la dieta è concepita per prevenire o migliorare l’ipertensìione, con una adeguiata attenzione alle quantità anche il dimagrimento è assicurato

 

Pin It on Pinterest