Alimentazione, sovrappeso e malattie

Da molti anni è noto il legame fra una corretta alimentazione e l’insorgenza di numerose patologie, fra cui malattie cardiovascolari, autoimmuni e forme tumorali.  Scegliere una alimentazione sana a tavola, abbandonare stili di vita dannosi fra cui l’abitudine al fumo o l’abuso di alcol, mantenersi attivi e nel giusto peso corporeo, sono tutti elementi che giocano un ruolo cruciale non solo nell’insorgenza della malattia ma anche nel decorso della stessa. 

In particolare il sovrappeso grave, o obesità, è uno dei maggiori fattori di rischio per alcune forme di cancro come quello al seno ed al colon. Allo stato attuale è stato calcolato che se tutti adottassero uno stile di vita corretto si potrebbe evitare la comparsa di circa un caso di cancro su tre.
L’obesità è spesso definita semplicemente come una situazione di accumulo anomalo o eccessivo di grasso nei tessuti adiposi del corpo che comporta rischi per la salute. La causa di fondo è un’eccedenza energetica che determina un aumento di peso; in altre parole le calorie introdotte sono superiori alle calorie bruciate. Spesso però una situazione di sovrappeso o obesità si associa ad uno stato di infiammazione permanente, ed è la persistenza di questa situazione che può creare la base per lo sviluppo della patologia cardiovascolare, autoimmune o tumorale. Il lato positivo è che la maggior parte di queste patologie sono ampiamente prevenibili con ragionevoli cambiamenti nel proprio stile di vita.

Indicativamente, per aiutare la persona a determinare il proprio peso-forma, si usa una semplice misurazione del rapporto tra peso e altezza chiamata Indice di Massa Corporea (IMC). Nonostante i suoi difetti (soprattutto nella valutazione di persone con corporatura particolarmente muscolosa), l’IMC costituisce un utile strumento per classificare il livello di sottopeso, sovrappeso e obesità negli adulti. L’IMC si calcola prendendo il peso in chilogrammi diviso per altezza in metri al quadrato (kg/m2). Per esempio, un adulto che pesa 70 kg ed è alto 1,75 m avrà un IMC di 22,9.

Rientrano nella classificazione di sovrappeso e obesità i soggetti con un valore IMC rispettivamente uguale o superiore a 25 e a 30. 

INDICE DI MASSA CORPOREA

<18,5 sottopeso
18,5 – 24,9 peso-forma
25 – 29,9 sovrappeso
≥30 obeso

Pin It on Pinterest